OPEN CALL ‐ ARTE PUBBLICA “RITRATTI SOCIALI”

Progetto Open Call – Arte pubblica “Ritratti sociali”

Pratiche per lo sviluppo artistico e sociale del territorio

 

A chi: Giovani artisti/artiste (disegnatori, illustratori, pittori)

Ecomuseo Rimini – APS, lancia la seconda sessione alla Open Call rivolta a giovani artisti e artiste esordienti dai 18 ai 35 anni, del vasto territorio della Romagna o con un legame alla Città di Rimini, per elaborare in contesti urbani il tema dei ritratti sociali, i cui soggetti rappresentati sono la popolazione anziana residente, o che fruisce della prossimità d’area del Parco Ausa.

La Call vuole incentivare l’elaborazione artistica e narrativa transgenerazionale e transculturale, tra persone e Patrimonio (tangibile/intangibile) in cui la sede del progetto è la Città di Rimini, le cui storie vengono rintracciate nel tratto del parco urbano Ausa.

 

Premessa

L’Ecomuseo Rimini nasce nel 2016 come progetto pilota intorno al Parco urbano Ausa e come progetto per un museo diffuso della città di Rimini.

Un Ecomuseo si fa strumento narrativo che esprime l’identità e la partecipazione di una comunità patrimoniale e che agisce come “specchio nel quale la popolazione locale si osserva per scoprirvi la propria immagine, nel quale essa cerca una spiegazione del territorio cui è legata nonché informazioni sulle popolazioni che l’hanno preceduta, sia circoscritte nel tempo sia in termini di continuità fra le generazioni.” G. H. Rivière, 1985.

L’Arte, quando agita in contesti urbani, crea spazi di interazione e progettazione per la comunità; non solo colma le distanze e differenze tra generazioni e culture, ma è in grado di cogliere, esprimere e generare nuove percezioni e scenari possibili che consentono più consapevolmente a ciascuno di definirsi individualmente e collettivamente.

Se è vero che l’arte coglie ciò che sfugge allo sguardo comune, è in questi spazi di relazione in cui l’artista si immerge che offre un nuovo punto di vista sulle persone, i luoghi e le cose; ha il potere di dare voce e volto a chi è spesso escluso da processi di creazione culturale, allora il tema del Ritratto diviene un medium espressivo emblematico.

 

Poetica

I Ritratti sociali, vogliono generare un doppio sguardo, uno orientato verso l’Altro e uno verso di Se, (interno/esterno). L’elaborazione artistica dunque non si esaurisce nell’accurata riproduzione dei tratti, ma sta dentro un autentico dialogico linguaggio, rintraccia nei volti duplici espressioni. Di-segna paesaggi e scorci che tanto raccontano il sentimento umano dei vissuti, passaggi del tempo e di memorie spesso celate e che necessitano di essere rintracciate, rinarrate.

Il doppio sguardo agito nel ritratto diventa il fulcro attorno a cui si costruisce una relazione e una narrazione tra il giovane artista e il soggetto anziano, fino al compimento della restituzione, nel rivedersi in quell’ immagine come riflessa. È in questo doppio sguardo e nel ri-vedersi che ognuno può rispecchiarsi e scoprire qualcosa in più di Sé e dell’Altro, uno sguardo che diviene compresente, mediato, complementare. Al fluire dei segni i frammenti di storie/aneddoti, testimonianze degli anziani si fondono con le immagini dei volti.

 

Scopi

  1. da una parte mira a promuovere e valorizzare i giovani artisti e il loro talento, la divulgazione dell’arte contemporanea come strumento di partecipazione;
  2. dall’altra tende a creare e rafforzare legami sociali, transgenerazionali e transculturali delle comunità all’interno di aree urbane;
  3. inoltre diviene occasione per lanciare tramite l’arte urbana, la riqualificazione dei tratti del Parco Ausa, che valorizzino il patrimonio storico culturale e il territorio nella fruizione urbana.

Altri scopi riguardano:

  • rendere inclusivi i contesti coniugando: Arte, Territorio, Comunità;
  • Sperimentare l’arte come strumento e mezzo di coesione e rigenerazione (sociale ed urbana/paesaggistica);
  • Coinvolgere direttamente la collettività territoriale in laboratori attivi e di produzione artistica;
  • Promuovere percorsi di “bellezza” partecipata nei luoghi di prossimità, che diventino punti di partenza di co-creazione e di co-gestione del Patrimonio (materiale/immateriale);
  • Generare processi positivi che tendono a ricreare e riqualificare gli spazi di vita;
  • Promuovere lo sviluppo sostenibile (culturale, sociale, ambientale, economico).

 

Ente Promotore: “Ecomuseo Rimini – APS”

Ideazione e cura: Sonia Fabbrocino (Presidente Ecomuseo Rimini, educatrice, operatrice museale, curatrice, artista, arteterapeuta)

 

Indicazioni alla Open Call “Ritratti sociali”

Destinatari:

  1. 10 giovani artiste e artisti esordienti tra i 18 e 35 anni, della Romagna ed in particolare legati alla città di Rimini, interessati a condividere la propria ricerca e poetica artistica sul tema del ritratto dal vero.
  2. Popolazione anziana residente che acconsente di farsi ritrarre e condivide le proprie storie.

Linguaggi:

Disegno, illustrazione, Pittura, digitale, tecniche miste – in libertà tecnico-espressiva

 

Sessioni:

  1. Prima Sessione – selezione per 5 artisti/artiste. Periodo Ottobre/Dicembre 2021
  2. Seconda Sessione – selezione per 5 artisti/artiste. Periodo Marzo/Maggio 2022

 

Mostra e Installazione urbana: giugno/luglio 2022

  • Le opere sui ritratti sociali saranno esposte in una mostra collettiva presso i Musei comunali di Rimini nel mese di giugno 2022.
  • Ogni opera viene stampata in manifesti e installata nell’area del Parco Ausa, nei sottopassi (Arco d’Augusto e O.Bondi) come percorso di Arte urbana, nel mese di luglio 2022 nell’ambito del microfestival Cardini e Decumani.
  • Le immagini dei ritratti saranno pubblicate su ecomuseorimini.it con una scheda per ogni artista indicandone opera e stile espressivo, biografia, e la storia narrata dal soggetto ritratto.

Candidatura:

  • La partecipazione è gratuita e comporta l’accettazione in ogni parte del presente bando.
  • La scadenza per la candidatura alla prima sessione è il 20 ottobre 2021. Periodo di elaborazione artistica novembre-dicembre 2021
  • La scadenza per la candidatura alla seconda sessione è il 4 aprile 2022. Periodo di elaborazione artistica aprile-maggio 2022
  • Per candidarsi compilare il modulo Googledal sito ecomuseorimini.it,

allegare documento di identità, CV/biografia e Portfolio (pdf).

Oppure inviare una email a ecomuseorimini@gmail.com riportando nell’oggetto “Open call Ritratti sociali”.

 

Modalità di selezione:

  • Verranno selezionati complessivamente 10 candidati artiste/artisti esordienti under 35.
  • La linea curatoriale selezionerà gli artisti tramite una Commissione valutatrice, avvalendosi di alcuni membri della Biennale Disegno Rimini.
  • L’esito della selezione alla prima sessione viene comunicato ai candidati via e-mail entro il 25 ottobre 2021. Le Produzioni artistiche saranno da realizzare nei mesi tra ottobre/novembre/dicembre
  • L’esito della selezione alla seconda sessione viene comunicato ai candidati via e-mail entro il 7 aprile 2022. Le Produzioni artistiche saranno da realizzare nei mesi di aprile/maggio.


Modalità di svolgimento:

  • A seguito dell’esito positivo della selezione, ogni artista verrà ricontattato dalla curatrice per un incontro individuale e di gruppo.
  • Le opere sui ritratti sociali verranno realizzate in laboratori di coinvolgimento attivo tra artisti e residenti, secondo un calendario concordato. Formato dell’opera 70×100.
  • Artisti/artiste verranno accompagnati dalla curatrice nel percorso di interazione con i residenti e nelle fasi della produzione artistica.
  • Le opere oggetto della Call dovranno farsi portatrici della visione del progetto.
  • La partecipazione è gratuita e prevede un rimborso spese.

 

Luoghi: Comune di Rimini, Parco Ausa, Centro Sociale Ausa, Musei di Rimini.

Consenso: Gli autori delle opere autorizzano la curatrice e l’Ecomuseo Rimini – APS al trattamento dei dati personali ai sensi del DL n.196 e del Regolamento UE 2016/679.

Diritti d’Autore: Tutti i diritti esclusivi delle opere restano dell’autore e consentono alla curatrice e a Ecomuseo Rimini-APS l’esclusivo diritto di esposizione e pubblicazione delle immagini e dei materiali divulgativi (media o cartacei), citando ogni legittimo autore.

Info e Contatti: per domande e chiarimenti tel. 340 3579828 (Sonia Fabbrocino) oppure scrivere all’indirizzo e-mail ecomuseorimini@gmail.com

 

La rete: La Call Arte pubblica “Ritratti Sociali”, col patrocinio del Comune di Rimini, è una tra le azioni del progetto Cardini e Decumani, approvato e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e dal Ministero del Lavoro e Politiche Sociali e dai Piani di Zona del Comune di Rimini, presentato nell’ambito del Bando per progetti di rilevanza locale (DGR 1826/2020).